La persona giusta

Ci sono tante persone: belle, simpatiche, intelligenti, per ogni gusto. C’ e’ chi è più e chi meno interessante, ricco o non troppo, chi scoreggia, si  scaccola o chi sembra impeccabile. Caratteri e taglie diverse. Ma la PERSONA GIUSTA è’ TUTT’ALTRO!

è come se fosse un’estensione di se stessi. È’ quella persona che mette in risalto i tuoi lati migliori. È’ chi ti mostra ciò che non vedi, chi ti accompagna dove non arrivi. Chi ti ama incondizionatamente. Chi ti guarda ed è’ tutto chiaro!

NON è MAI FINITA IT IS NEVER ENDED

chance

Perché la fine fa così tanta paura? In fondo è l’unica certezza che si ha: si guadagna per spendere, si esce per rientrare, si mangia per consumare o meglio dire defecare, e così ogni altra cosa, inclusa la vita stessa. In fondo quello che fa più paura non è la fine ma il mancato l’inizio di quello che si è realmente voluto e mai tentato.

Why  the end scares so much? Finally it is the only certainty we have: you earn to spend, you leave to return, you eat to consume or rather defecate, and so everything else, including life itself. Basically what is more frightening is not the end but the missed beginning of what really you wanted and never tried.

L’EQUILIBRIO EQUILIBRIUM

amore

L’EQUILIBRIO è ciò che mi squilibra, che mi terrorizza da un lato e mi accarezza come una piuma dall’altro; ma andiamo avanti mano nella mano, confidando l’uno nell’altra, come si usa spesso definire AMORE.

The EQUILIBRIUM is what unbalances me, which terrifies me on one side and caress me like a feather on the other; but we go forward hand into hand, trusting in each other, as it is usually defined LOVE.

DUE RAGAZZE AL BAR – I DIVERSI PUNTI DI VISTA

bar 2

 

Marisa pensa andando: “O mio Dio! Come mi sono conciata?!. Non ho fatto nemmeno in tempo a togliermi lo smalto dalle unghie ormai rovinato.”

Laura invece pensa: “Che figa che sono con questa nuova gonna di Gucci. Mi sta proprio a pennello e non mi segna nemmeno i fianchi. Così le faccio vedere io come si fa a mantenersi in forma. Magari si iscrive anche lei con me in palestra.”

Appena si incontrano si danno due baci e si abbracciano reciprocamente.

Marisa pensa: “Che tanfo sto profumo? Ma che si è messa? E poi questa gonna, non vede che le sta scoppiando addosso? Le segna le cosce in modo così evidente che anche un cieco si accorgerebbe della ciccia le trasborda dai fianchi.”

Laura invece, tra sé e sè: “Oh, ma certo che sta qua è sempre figa, anche se scommetto che sotto le ascelle, con il pelo che si ritrova, si potranno fare le treccine!”

Si sorridono invece vicendevolmente e si accomodano a prendersi il mondano spritz come aperitivo.

Cominciano a parlare del più e del meno; solite chiacchiere: Come stai? Che si fa? Quali novità? E quando sono finiti i discorsi, subentra l’immancabile pettegolezzo, l’unico metodo infallibile con cui la tirano sempre avanti per le lunghe.

 Sotto al tavolo, nel frattempo, buono buono se ne sta zitto e muto col musetto imbronciato un bellissimo Golden Retriever che pensa: “Ma quando la smettono? Piuttosto che stare qui a sparlare dei culi degli altri, non sarebbe meglio se andassimo a fare una passeggiata, così una smaltisce il grasso in eccesso e l’altra si allenta un pò la tensione? Certo poi che sono brave a parlare, ma le patatine tutte solo loro se le mangiano!”

Sul tavolo invece arde una candela con la fiamma agitata. Sembra ballare al ritmo delle note della melodia di sottofondo. Emana quell’onda di fumo che sale verso il cielo e si confonde con l’aroma di caffè che arriva dalla macchinetta del bar. Posta all’interno di un vaso di vetro, immersa in un fondo di sassolini, dona luce con eleganza e tra sé e sé, pensa: “Ma che senso ha tutto ciò? Marchi, trucchi e tutto il resto? Ciò che conta è ciò che lasci. Io almeno divento cera e voi?”

AMARSI TO LOVE

Oggi si chiama Maria, prima si chiamava Sofia, domani magari si chiamerà Concetta.

È l’AMORE che stai cercando in qualunque di questi personaggi.

È solo l’AMORE.

Ma sai dove lo puoi trovare?

Nel tuo cuore prima di tutto.

Quando ti guarderai allo specchio e ti dirai: TI AMO!

Arriverà anche la sua manifestazione esterna incarnata in una bella persona.

Io così l’ho cercato ed è l’unico posto in cui l’ho trovato.

So che sembra una cavolata,

Ma provaci!

È difficilissimo..

Amare gli altri è sempre molto più semplice

E anche dare le colpe, le scuse, e quant’altro

Ma vedersela da soli con sé è tutt’un’altra storia.

 

 

Today she is called Mary, previously Sofia, maybe tomorrow will be named Concetta.

It is the LOVE that you are looking for in each of these characters.

It’s just LOVE.

But do you know where you can find it?

In your heart first of all.

When you’ll look in the mirror and you will say: I LOVE YOU!

It will come also its external manifestation embodied in a beautiful person.

This is the way in which I’ve tried and it’s the only place where I found it.

I know it sounds a bullshit,

But try it!

It is very difficult ..

To love the others it is always much easier

And also to give the blame, excuses, and whatnot

But deal with it by yourself is a whole other story.

GIOVENTU’ YOUTH

Immagine

In un lampo, come in un sogno, mi è passata davanti tutta la mia gioventù. Vissuta, senz’altro, ma passata .. pensavo non finesse mai ..

As a flash, it seemed to be in a dream. I walked through all my youth. It was lived, of course, but it passed .. I always thought that it will never end.