FARE TO DO

soddisfazione

L’importante è fare, dicono. Beh, io non sono d’accordo. Secondo me l’importante è fare quello che PIACE  e farlo BENE se ci si riesce, sarebbe ancora meglio.

The most important thing is TO DO, it’s used to be believed. Well, I do not agree. According to me, the important thing is to do what you LIKE to do and doing it WELL if it succeeds, it would be even better.

57 comments

  1. Silvia · settembre 16, 2014

    Hai ragione, concordo pienamente, buona giornata! 🙂

    Date: Tue, 16 Sep 2014 07:27:02 +0000 To: silvia-1959@live.it

  2. antina93hippo · settembre 16, 2014

    Hai ragione.
    Meglio fare, anche poco, ma bene, piuttosto che tanto, ma male.
    Anche se talvolta dobbiamo piegarci a doveri invalicabili di cui abbiamo poca voglia, ma sono inevitabili.

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Concordo sul “almeno poco ma bene”! Buona serata! 🙂

  3. Mumaclo · settembre 16, 2014

    Vero! Fare bene divertendosi. Fare male porta solo un doppio lavoro.

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      E più stress:-)

      • Mumaclo · settembre 17, 2014

        esatto! fatica bestiale e pochi sorrisi….risultato? mega caos!

  4. Concordooo!! ciao Manu

  5. monkyastuta · settembre 16, 2014

    Sarebbe bello fare sempre quello che ci piace io ho trovato un lavoro che mi piace e fare anche 10 ore al giorno non mi pesa anzi a fine lavoro mi sento appagato.

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Wooowww! Questo è il mio sogno! Congratulazioni!

      • monkyastuta · ottobre 3, 2014

        Grazie lo troverai sicuramente altrimenti contattami ti aiuto fammi sapere cosa ti stimola e lo troviamo c’è sempre basta cercare ed avere il coraggio di seguir ei propri sogni

  6. cristinadellamore · settembre 16, 2014

    Fare quello che piace non sempre si può, c’è anche da fare quello che si deve, e comunque far bene anche quello

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Purtroppo si.. Ma almeno quello che si può scegliere sarebbe bello scegliere in base a quel che piace:-)

  7. Erik · settembre 16, 2014

    Secondo me è importantissimo anche il pensare di poter fare, il credere di poter fare.. e quando per qualsiasi motivo si è impossibilitati a fare, continuare a crederci e non dimenticarsi mai di inseguire il modo per fare quello che si vorrebbe fare.

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Perseverare! Puoi dirlo forte! E’ la cosa più difficile in assoluto! Complimenti a te che ci riesci!

      • Erik · settembre 16, 2014

        non ho detto che ci riesco, posso dire che ci provo… 🙂

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Beh, e’ già tanto cmq!

      • Erik · settembre 17, 2014

        si si 🙂

        ah, buona giornata!!

  8. macchinadelpopolo · settembre 16, 2014

    se hai la fortuna di poterlo fare… Ma il mondo è un po’ carogna e accade raramente.
    Allora col tempo si impara che fare bene significa godere di ciò che ci capita.
    Ma è solo un mio pensiero.

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Interessante e senz’altro utile ma a mio avviso un po’ riduttivo .. Delle nostre capacità e delle potenzialità che il mondo ci offre ad oggi.

  9. The Butcher · settembre 16, 2014

    A ognuno di noi piacerebbe fare ciò che gli piace. Concordo con la tua frase.

  10. Guido Sperandio · settembre 16, 2014

    Mah…
    Sì, è un concetto interessante ma ancora troppo generale e necessiterebbe di essere più elaborato.
    Per esempio, è importante fare quel che piace ma altrettanto importante è fare anche quello che non ci piace ma che è necessario per noi e per altri… Oso dire che in una giornata sono più le cose che facciamo e non amiamo, ma che le contingenze impongono… 🙂

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Non sono d’accordo. Siamo noi che scegliamo. Perché dedicare la maggior parte del tempo alle c

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Cose richieste dalle contingenze? Invece concordo sul fatto che si debba specificare, ma sarebbe troppo lungo e soggettivo.

      • Guido Sperandio · settembre 16, 2014

        Hai centrato: sarebbe troppo lungo e soggettivo. Ma, appunto, estenderei questa tua conclusione anche alla prima parte della tua risposta, sulla libertà di scegliere.
        (Scusami la laconicità che potrebbe apparirti ostile, ma mi sento costretto dal genere di sede, dallo spazio. La scarpa è più stretta del piede! 🙂 )

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Ma lo spazio, la sede, la “scarpa” … Non sei sempre tu a sceglierla??

      • Guido Sperandio · settembre 17, 2014

        È uno scambio molto stimolante, che meriterebbe tutta una serata davanti a una birra (ce ne scapperebbero probabilmente anche più di una 🙂 ).
        Direi, per riassumere a questo punto, che ci troviamo davanti a due modi di sentire, il tuo e il mio. Di sentire, sottolineo. Che poi si traduce in razionalizzazione e quindi tesi e parole. Semplificando, tu hai una visione ottimistica. Io, meno. Probabilmente tutto parte da qui. Ne consegue una dialettica, più o meno abile, a sostegno di questo o quel dettaglio o caso. Ma il punto di partenza, ripeto, è il modo d’essere, il quale a sua volta è un amalgama di risultati… si risale ad Adamo ed Eva 🙂
        Sintesi delle sintesi: l’ottimista ritiene di potere sempre e comunque scegliere.
        Chi lo è meno, pensa agli innocenti che si sono trovati in una camera a gas ad Auschwitz o con la casa distrutta da un’inondazione o l’auto addosso di un ubriaco… Diceva un vecchio proverbio: l’uomo propone, Dio dispone. (Mvedi? la radicata educazione cattolica che comunque condiziona anche chi non è necessariamente praticante? 🙂
        )

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Ti invito a leggere il pezzettino sull’ottimismo ed il pessimismo che trovi qui sotto nel blog. Sei sempre TU a scegliere a quale lupo dare da mangiare di più. Siamo tutti sia ottimisti che pessimisti. Siamo un tutt uno. Dipende dai momenti. Ma se non ci provi nemmeno, cosa vivo a fare? Se già’ la fine so qual’inevitabilmente sia per tutti. Almeno finché sono in vita, faccio altro che lamentarsi. Sarebbe un insulto ad un Dono così’ grande come la vita! Che come giustamente dici tu, altri non hanno avuto qst privilegio da potersi gustare. Certo, qst non significa che non ci siano difficoltà. Chi non le ha? Ma pensi che la cosa più soddisfacente sia proprio RISOLVERE, finché si può. O ancora meglio sarebbe cercare di evitarle. Ma quale passo migliore se non smettendo di vedere tutto nero, tirarsi su le maniche e mettercisi d’impegno?.. Ferme restando le birre:-)

      • Guido Sperandio · settembre 17, 2014

        Ferme restando le birre, indiscutibile.
        L’avevo letto il pezzetto dei lupi, e trovato un po’ criptico. Ma è noto che l’intuitività maschile a volte è carente.
        Convengo che la tua risposta ha una sua razionalità. (Oltrechè appassionata, ma questa è una nota a margine. Secondi a te, ci sono solo i call center che mi bombardano per cambiare operatore telefonico e i dimostratori del Folletto… Il che è tutto dire!)
        Letta di mattina presto – ammetto – sei corroborante.
        Sei quasi meglio di una caffè doppio 🙂
        (Caffè qualità Arabica 100%, la migliore, etichetta oro)
        Alla prossima! 🙂

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        GRAZIE!

      • Guido Sperandio · settembre 17, 2014

        Grazie a te 🙂

  11. Do · settembre 16, 2014

    e aggiungo cheppalle fare! ci sono mille altre azioni produttive!!!!

    P.S.
    mi rispondi? 😀

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Forse manca un pezzo, perché ho ricevuto solo dal “e aggiungo in poi”

      • Do · settembre 16, 2014

        No no è così sono d’accordo e aggiungo che non esiste solo fare. 🙂

    • carolinsigna · settembre 16, 2014

      Che azioni produttive ci sono che non implichino fare?

      • Do · settembre 16, 2014

        Pensare, creare, cercare, migliorare, ecc. Non tutto è misurabile

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Ok Do, pensare, cercare, creare, migliorare cos’è ??? Non implica sempre FARE qualcosa.. Non è cmq un’azione? Chi la vuole misurare? Non interessa quanto a nessuno… Basta che piaccia, oppure che sia fatta al meglio che si può (se si riesce:-)

      • Do · settembre 17, 2014

        Certo ma chi ti dice di fare intende quasi sempre qualcosa di concreto.

        Mai sentito dire: basati sui fatti?

        Cioè su ciò che è stato fatto. È una visione limitante

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Si! E’ una visione limitante e troppo razionale, per me. Anche perché di solito la maggior parte dei risultati concreti sono il risultato di grandi riflessioni, ricerche, sogni ecc…

      • Do · settembre 17, 2014

        Emozioni, sentimenti, intuizioni, armonizzazioni, studio ecc 😉

      • Do · settembre 16, 2014

        ehm.. mi rispondi alla mail?

      • carolinsigna · settembre 17, 2014

        Ops… E’ da un sacco che non controllo l’email… Ora guardo! 🙂

  12. Monique · settembre 16, 2014

    E prima ancora…l’importante è ESSERE!

  13. Giusy Lorenzini · settembre 16, 2014

    Concordo, prima la qualità, poi la quantità, ciao Giusy

  14. ToloEle · settembre 17, 2014

    Provare è il miglior modo per imparare a fare bene le cose… E si impara più velocemente, più ci piace ciò che stiamo facendo.

    • carolinsigna · settembre 17, 2014

      Esatto! E’ anche indice di cosa ci piace di più o meno.. Visto che come dici tu, ci mettiamo meno ad impararlo 🙂

  15. bigetto · ottobre 30, 2014

    non fare e godere della pigrizia che te ne pare ?? 😀😀

    • carolinsigna · ottobre 31, 2014

      Mi pare impegnativo pure questo!..:-) non è’ così facile non fare nulla e godersela pure.. Ci si annoia!

      • bigetto · ottobre 31, 2014

        dici: ? dai che il non far nulla e’ anche un ‘arte…. ehehehehe…

      • carolinsigna · novembre 5, 2014

        Beato te che la conosci!

  16. bigetto · novembre 6, 2014

    ahahahahahahah…..siiiiiiii

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...